Un aristocratico rivoluzionario

20151218145118_pazzo_DEFIn verità il dominio dell’uomo sul bene sul male è pressoché insignificante e, quale che sia il suo sforzo, quale che sia l’estremo a cui giunge, non sposterà d’un capello il cammino del nostro vecchio pianeta. Grandi o piccoli, nello scorrere del tempo noi tutti spariremo e diverremo polvere. Polvere che non conosce né gioia né angoscia. Non ci sono principi al mondo più duraturi di questi: Amore, Verità, Dio. (Jaan Kross, Il pazzo dello zar).

Un romanzo storico avvolgente, elegante, conturbante, intrigante. Il racconto di un aristocratico che vede la verità, ambientato in un’Estonia, in una Livonia, Lettonia, Lituania e Bielorussia di cui non si sa molto storicamente, nel diario di Jakob Mättik, che incarna il “terzo stato” di cui sogna il protagonista, il barone Timo von Bock. Timotheus von Bock è realmente esistito: nato nel 1787 in Livonia, oggi parte della Lettonia, e morto nel 1836, fu aiutante di campo dello zar Alessandro I durante la campagna di Russia di Napoleone e autore della proposta di una nuova Costituzione per cui scontò una lunga detenzione. Oggi rivive ne “Il pazzo dello zar”, di Jaan Kross.

CONTINUA A LEGGERE…

http://www.ferraraitalia.it/un-aristocratico-rivoluzionario-85466.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...